Ammissibile il ricorso tributario con firma digitale irregolare

Ammissibile il ricorso tributario con firma digitale irregolare

Ammissibile il ricorso tributario con firma digitale irregolare 150 150 Studio Infranca

di Giorgio Infranca e Pietro Semeraro

La sottoscrizione del ricorso tributario con firma digitale irregolare costituisce una mera irregolarità e non inficia l’ammissibilità del ricorso; intanto perché le cause di inammissibilità devono essere interpretate restrittivamente, e poi perché l’art. 16-bis del DLgs. 546/1992 (in materia di comunicazioni e notificazioni telematiche) non contiene esplicite sanzioni in caso di violazione.
Sono questi i principi desumibili dalla lettura della sentenza C.T. Prov. Reggio Emilia n. 164/02/20 del 29 luglio scorso.

Il caso oggetto della decisione prende le mosse dalla notifica a mezzo PEC di un ricorso tributario in relazione al quale l’Agenzia delle Entrate, con le proprie controdeduzioni, ha eccepito l’inammissibilità dello stesso per irregolarità della firma digitale. In particolare, secondo l’ufficio, a seguito di una verifica sul sistema SIGIT, sarebbe emerso che il certificato di validità della firma sarebbe sconosciuto, tale da non poter assicurare con certezza l’identità “digitale” del soggetto firmatario. L’Agenzia, inoltre, lamenta che la sottoscrizione del ricorso non sarebbe correttamente avvenuta, posto che sarebbe stata apposta non già su un file nativo digitale, bensì su un file analogico (sottoscritto manualmente) e poi scannerizzato. La doglianza dell’ufficio, tuttavia, non ha trovato accoglimento.

I giudici, infatti, anzitutto constatano come – sulla base delle loro verifiche operate presso il SIGIT – non fossero rilevabili particolari criticità relative alla firma digitale (sul portale era reperibile la ricevuta di accettazione della notifica PEC, unitamente a tutti i documenti allegati); inoltre, indipendentemente dagli aspetti tecnici legati alla validità ed effettività della notifica a mezzo PEC, la Commissione rileva che, in ogni caso, anche un’eventuale irregolarità della firma digitale non avrebbe potuto condurre ad una dichiarazione di inammissibilità del ricorso…

Leggi l’intero articolo

Per saperne di più, contattaci



Preferenze Cookies

Quando si visita questo sito, è possibile che le informazioni nel browser vengano memorizzate da servizi specifici, in genere sotto forma di cookie. Qui puoi modificare le tue preferenze. Vale la pena notare che il blocco di alcuni tipi di cookie potrebbe influire sulla tua esperienza utente e sui servizi che questo sito è in grado di offrire. Leggi la Privacy Policy per avere informazioni circa i tuoi dati personali raccolti.

Click to enable/disable Google Analytics tracking code.
Click to enable/disable Google Fonts.
Click to enable/disable Google Maps.
Click to enable/disable video embeds.
Questo sito utilizza i cookies per ottimizzare l'esperienza utente, principalmente da servizi di terze parti. Definisci le tue preferenze e/o acconsenti al nostro uso dei cookie.